3° Trofeo Master Club Biliardi Firenze combinata tris, 3° Trofeo San Benedetto Acque Minerali

Si tratta della tanto attesa terza edizione del Master Club Biliardi Firenze, una delle più belle manifestazioni di biliardo italiano, la combinata tris.
Un evento che raccoglie sfidanti di tutta Italia dato che con la sua formula unica da a tutti la possibilità di sfidare le migliori stecche Italiane e mondiali.
384 giocatori provenienti da ogni parte d’italia che si sfideranno da sabato 21 gennaio fino a domenica 5 febbraio

tratto da www.fibis.it

Prossimamente Etrusco e il libro sul biliardo

La storia di Etrusco Biliardi, azienda toscana di eccellenza spacializzata nella progettazione, creazione e restauro di biliardi (tutti rigorosamente accompagnati dalla Garanzia Totale del prodotto) sarà al centro di un bellissimo libro – in fase di realizzazione – che sarà pubblicato prossimamente. Sarà un libro sul biliardo e su tutto ciò che ruota intorno a questo bellissimo gioco (tra cinema, letteratura, musica, teatro, scienza, sport, gatronomia) che affascina l’uomo fin dall’antichità. Immagini, alcune anche inedite, storia, aneddoti, interviste e curiosità si alterneranno – nelle cento e passa pagine che compongono l’opera – a testimonianze e racconti di personaggi famosi che per un verso o per l’altro hanno o hanno avuto a che fare con il mondo del biliardo. Pensiamo al tenore Andrea Bocelli, al presidente emerito della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, alla principessa Rania di Giordania, al vincitore dei più prestigiosi tornei mondiali David Martinelli, all’attore Francesco Nuti: tutti grandi appassionati e grandi giocatori di biliardo. Insomma: sarà un libro – evento, senz’altro il modo migliore per raccontare la filosofia che ha accompagnato Etrusco Biliardi nel corso della pluriennale attività e che metterà il suggello alle iniziative legate ai quarant’anni di questa bella storia imprenditoriale tutta “Made in Italy” firmata Cesare Mosti.

La parata delle stelle

Come scegliere un tavolo biliardo

L’acquisto di un tavolo biliardo va fatto in base alle esigenze del cliente. Innanzi tutto va visto dove va collocato: in un bar, in una casa, in una sala per competizioni.
In base a questo sceglieremo il modello più opportuno e che più ci piace.
Etrusco Biliardi propone biliardi tavolo moderni, biliardi tavolo in stile, biliardi antichi e originali e biliardi per bar.
A prescindere però dalla scelta che faremo un tavolo biliardo deve avere le seguenti caratteristiche:
- precisione della planarità del piano: i piani in ardesia italiana sono tra i più utilizzati per la loro duttilità e non sono soggetti a cambiamenti atmosferici all’interno del locale in cui verranno collocati.
- robustezza: per garantire stabilità e duratura nel tempo i biliardi devono essere costruiti soltanto con materie prime di ottima qualità.
Il biliardo, già dalle prime origini, era considerato un oggetto di arredamento di estremo valore, infatti lo potevamo trovare solo nelle case dei nobili che organizzavano serate tra amici. L’usanza del biliardo proseguì poi nel tempo tra i potenti ed i miliardari, considerato come simbolo di valore da sfoggiare e luogo dove poter concludere contratti e affari di lavoro.
Negli anni ‘80 ‘90 il biliardo si diffuse anche in Europa, diventando un vero e proprio oggetto d’arredamento. Oggi Etrusco Biliardi produce tavoli biliardo, gli unici al mondo coperti dal brevetto “Piattaforma Etrusco System”. Si tratta di una tecnologia che consente di avere uno spessore del piano di gioco e delle sponde decisamente ridotti, e quindi con uno spazio sottostante notevole che consente di distendere liberamente le gambe. Etrusco Biliardi è leader nella produzione e nel restauro di Biliardi. Visitate il sito, ve ne accorgerete.

Gare di biliardino per i bambini malati

Comincia il 18 luglio il Bill Boat Tour, un torneo di calcio balilla il cui ricavato sarà devoluto alla fondazione onlus “un cuore per tutti”.
L’evento prevede alcune tappe partendo da Capri per andare poi in Sardegna, Liguria, Toscana e Lazio.
I protagonisti saranno i volti noti dello sport, dello spettacolo, della cultura, della politica e i soci degli Yacht Club.
La manifestazione è organizzata dall’associazione “Insieme per il cuore” in collaborazione con la Federazione italiana
calcio balilla in favore della onlus “Un cuore per tutti”, presieduta dal cardiologo Ivo Pulcini.
L’iniziativa nasce per raccogliere fondi che l’associazione benefica devolverà a favore dei bambini che vivono nei paesi poveri
affetti da patologie cardiache. L’intento è quello di costruire il primo ospedale pediatrico a Casablanca, in Marocco.
La quota di partecipazione è di 1 euro come cifra simbolica. L’offerta infatti è libera sperando che tutti i partecipanti siano
generosi. Sarà reso tutto trasparente, infatti la somma raccolta e il relativo utilizzo saranno pubblicati sul sito www.billboat.it.
Fonte: www.repubblica.it

Nuovo modello per il biliardo P40

Il biliardo modello “P40″ sta riscuotendo un grande successo. Le sue linee ti emozionano fino a quando non te ne innamori.
L’ampia scelta delle sue versioni ti offre la possibilità di averlo con basi in acciaio, legno, carbonio, plexiglass e con la sua eventuale trasformazione in comodo tavolo per pranzi o riunioni; con il sistema “Piattaforma Etrusco System” può così valorizzare la casa che lo ospita.
Attualmente lo studio tecnico sta per presentare il “P 40″ con basi, e richiami nelle sponde, in “CORTEN” (Effetto Ferro Ossidato), una combinazione che ti rapisce per l’originalità.
La presentazione di questo biliardo avverrà presto, al ritorno dalle ferie.

Giocare a biliardo per essere più bravi a scuola

Giocare a biliardo per essere più bravi a scuola: è successo agli alunni della II C della scuola media “Pupilli” di Grottazzolina.
Questo progetto, messo a punto dagli insegnanti della scuola in collaborazione con i presidenti delle associazioni bocciofile e boccette, nasce con l’esigenza di migliorare le esperienze motorie degli alunni sfruttando le risorse del territorio. Il biliardo è un ottimo strumento per l’attività motoria e per evitare i pericoli dell’ipocinesia, educando così gli alunni ad abitudini di vita più sane.
Il biliardo, così come bocce e boccette, sono discipline che favoriscono la concentrazione e la precisione ed insegnano a tenere un corretto rapporto con l’avversario.

http://www.informazione.tv/index.php?action=index&p=63&art=27655

Grandi eventi in Toscana: con la simpatia di Giorgio Panariello, la magia di Gaetano Triggiano, le creazioni di Cesare Mosti

Un riconoscimento alla creatività e alla genialità nell’ultimo spettacolo “Panariello non esiste” al Mandela Forum a Firenze

BIENTINA – Un ciclone. Eccezionale show. Da non perdere. Un successo. Applausi a scena aperta.Semplicemente unico. Un vero mattatore. Due ore di grande varietà. Un One Man Show. Sono solo alcuni dei titoli usati dai più importanti quotidiani nazionali per definire “Panariello non esiste”, il nuovo spettacolo che il comico toscano sta portando in giro per l’Italia e che recentemente ha fatto tappa al Mandela Forum di Firenze, dopo il tutto esaurito della prima tournèe, a gennaio. Scritto da Sergio Rubino, Riccardo Cassini, Walter Santillo e Alessio Tagliento, lo spettacolo ha la regia dello stesso Panariello, in collaborazione con Gaetano Triggiano, toscano di Ponsacco, tra i più famosi illusionisti al mondo.
Tutto nasce dall’osservazione della realtà e attraverso le maschere Giorgio Panariello costruisce un varietà in cui gioca a tutto campo con la fantasia, alternando monologhi ai suoi celebri personaggi. Sotto i riflettori c’è anche l’illusionista Triggiano, che firma con Panariello la regia e che, tra le moltissime magie, fa apparire, scomparire e riapparire (sotto altre vesti, in numeri di alta classe) alcuni dei personaggi che via via lo stesso Panariello porta in scena. Da sottolineare, per esempio, il tenerissimo vecchietto Raperino seduto sulla panchina che, per incanto, si trasforma in bambino: si tratta di uno dei numeri che lasciano senza fiato e che senza fiato hanno lasciato le migliaia di spettatori del Mandela Forum. La foto qui sopra con Gaetano Triggiano – Cesare Mosti e Giorgio Panariello – 3 persone (Personaggi) con 3 cose in comune: toscanità, creatività e ricerca del bello che dia emozioni (originalità).

Da sinistra a destra: Gaetano Triggiano, Cesare Mosti e Giorgio Panariello
Il nostro titolare Cesare Mosti, ammirando le capacità artistiche di questo abbinamento vincente, li segue con impegno e passione nella ricerca del bello.

Dunque attenti a questi talenti, perchè ci sorprenderanno ancora con le loro emozioni,i loro spettacoli e le loro magie.

C’era una volta… il Biliardo

C’era una volta… il biliardo.

Ebbene sì, il nostro caro biliardo considerato vera e propria disciplina sportiva, viene scavalcato dalla nuove slot, in poche parole dalla tecnologia. I veri appassionati della stecca e del gessetto si sono accorti che con il passare degli anni il numero delle sale e dei biliardi è sensibilmente diminuito. Fino a 7 anni fa Roma contava 121 sale dedicate al Biliardo; oggi ce ne sono soltanto 19. E se prima in una sala giochi c’erano 18 biliardi oggi ne bastano 8. Tutta colpa – dice – delle nuove slot e del nuovo format video lottery.
I fedeli quindi al biliardo sono veramente pochi e per lo più si tratta di giovani che credono che il biliardo sia un gioco “di qualità”, di nicchia senza considerare poi che per giocare a biliardo contano strategia e mente, nelle slot invece conta solo fortuna e caso.